2019 – Vienna “La città imperiale”

da € 790
quota per persona in camera doppia

Venite con noi alla scoperta di Vienna e del suo fascino imperiale!

PROGRAMMA:
(indicativo, l’ordine delle visite potrebbe essere modificato per ragioni operative)

1° GIORNO
Ritrovo dei partecipanti a Nave presso PIAZZA MARIA AUSILIATRICE (fronte salesiani), l’orario di ritrovo verrà confermato 3 giorni prima della partenza. Trasferimento collettivo verso l’aeroporto di Bergamo. Arrivo a Vienna e trasferimento privato in hotel. Resto della mattinata libera, pranzo in ristorante. Primo pomeriggio trasferimento e visita guidata (2ore) del castello di Schonnbrunn. Grandiosa residenza estiva della famiglia imperiale – oltre 1400 stanze (ne vedremo circa 22), circondato da un immenso parco. Visitando i sontuosi appartamenti, che da Maria Teresa a Francesco Giuseppe ospitarono generazioni di imperatori, si delinea una chiara immagine della vita quotidiana alla corte degli Asburgo. Tra le sale più famose si ammirerà il fastoso Salone degli Specchi, dove Mozart si esibì all’età di sei anni davanti all’Imperatrice Maria Teresa.
Rientro in hotel per la cena e il pernottamento.

2° e 3° GIORNO
Prima colazione in hotel incontro con la guida e visita a piedi della città per entrambi i gironi.(4 ore di guida privata al giorno)
Passeggiando nel cuore del centro storico visiteremo la Chiesa degli Agostiniani (all’interno raffinato complesso scultoreo del Canova). Visita del Salone di Gala della Biblioteca Nazionale Austriaca in stile barocco. La Piazza degli Eroi da dove, con una piacevole passeggiata nel centralissimo Viale del Graben, si arriverà al Duomo gotico di Santo Stefano. Si percorreranno gli eleganti viali del Ring, che abbraccia il cuore storico della capitale e ne delinea la struttura. Si potranno ammirare sia luoghi ed edifici in cui l’Impero asburgico ha voluto rappresentare la sua magnificenza come l’Opera, il Parlamento, il Municipio, la Chiesa Votiva, la Chiesa di San Carlo, ma anche scoprire il volto della Vienna moderna, con il fantasioso quartiere dell’architetto-artista Hundertwasser e la UNO-City, avveniristico distretto dell’Onu, sulle rive del Danubio. Avremo la visita guidata (2ore) a Hofburg, per secoli dimora invernale degli Asburgo Per entrambi i giorni incluso il pranzo in ristorante con menu tipico – La sera rientro in hotel, cena e pernottamento.

4° GIORNO
Prima colazione in hotel. Giornata libera per visita in autonomia della città. Pranzo libero. Nel pomeriggio incontro per il rientro, trasferimento privato in aeroporto. Volo con arrivo a Malpensa. trasferimento a Brescia con pullman privato. Fine dei servizi.

******************************************************************************

790,00€ per persona – minimo 15 partecipanti

supplemento singola 75,00€

***al raggiungimento di 20 partecipanti quota scontata per tutti a 720,00€***

******************************************************************************

****** La quota comprende: ******

  • trasferimenti in pullman da Nave/Brescia all’aeroporto a/r
  • Volo con compagnia lowcost
  • Franchigia bagaglio a mano di 10kg
  • Assegnazione posti + priority
  • Stampa carte d’imbarco
  • Trasferimenti a VIENNA apt/htl
  • Sistemazione in hotel 3*** con trattamento di Mezza Pensione (3cene)
  • Vienna Card per 72 ore
    La Vienna Card (o Wien Karte) consente di viaggiare senza limiti sui trasporti pubblici di Vienna (tram, metro, bus).
  • visite guidate con guida parlante Italiano:
    Castello di Schonnbrunn
    Hofburg
    Città di Vienna
  • ingressi inclusi:
    Schonnbrunn
    Hofburg
    Duomo di Santo Stefano
    Cripta Imperiale
    Opera di stato (Staatsoper)
  • 3 pranzi in ristorante (menu tipico con 3 portate, inclusa una caraffa d’acqua e pane)
  • Bevande al pasto (1 bevanda piccola)
  • Assicurazione medica
  • Assistenza TerravigliaViaggi

******** La quota non comprende:*******

  • bagaglio aggiuntivo in stiva (facoltativo)
  • bevande extra ai pasti
  • assicurazione annullamento (facoltativa da richiedere al momento della prenotazione)
  • mance
  • extra di carattere personale
  • tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”

******************************************************************************

HOTEL MOZART 3*** ( o similare)
L’hotel sorge accanto alla pista ciclabile Donauradweg a soli 400 metri dal Museo Liechtenstein, offre un bar e una reception aperta 24 ore su 24. Le camere sono tutte dotate di TV satellitare, angolo soggiorno e bagno.
COLLEGAMENTI: Situato a 120 metri dalla stazione ferroviaria di Franz Josef e a 200 metri dalla stazione della metropolitana di Friedensbrücke. Il centro di Vienna è raggiungibile con la metropolitana (linea U4) in meno di 10 minuti. Trattamento in mezza pensione. Cena con menù 3 portate bevande e pane inclusi

 

INFORMAZIONI PRATICHE:
Documenti necessari per la visita dall’Italia
Per entrare nel territorio austriaco ed andare a Vienna serve solo una carta d’identità in corso di validità e valida per l’espatrio. Se si vuole arrivare con la propria auto o noleggiarla sul posto, la patente italiana è riconosciuta. Per circolare non è necessario avere la Carta Verde ma solo la carta di circolazione del veicolo.

Assistenza sanitaria ed emergenze a Vienna
Per avere assistenza sanitaria sul luogo, dovete farvi rilasciare dalla Asl della vostra città il modello E111 oppure portarvi dietro la tessera magnetica del Sistema Sanitario Nazionale. Questi documenti danno diritto all’assistenza in tutti gli ospedali pubblici e il rimborso fino all’80% delle spese sostenute. Se avete bisogna di una farmacia recatevi presso quella più vicina; anche se è chiusa avrà un cartello che indica dove si trova quella aperta.
In caso di emergenze di domenica o durante la notte, c’è una linea telefonica dedicata ai turisti “ViennaMed” (0- 24) Tel. 513 95 95

Lingua parlata in Austria
La lingua ufficiale è il tedesco, ma qui si fermano le caratteristiche in comune. Anche se hanno la stessa lingua, gli austriaci non vogliono essere confusi con i tedeschi. La lingua straniera più diffusa è l’inglese. La vicinanza con l’Italia fa si che in molte zone dell’Austria si conosca un pò di italiano e molti operatori, soprattutto nelle zone più turistiche, rispondono volentieri con frasi standard di italiano. I menu, i depliant e le indicazioni turistiche a volte includono anche la nostra lingua. Come tutti gli altri popoli anche i viennesi apprezzano chi si sforza di parlare nella loro lingua. Questo, aggiunto ad un bel sorriso, vi aiuterà a sopravvivere a Vienna. In più, c’è il nostro vocabolario fondamentale.

Clima e temperature: quando visitare Vienna
Anche se i viennesi giurano che il loro clima è mite, in inverno può fare molto freddo e d’estate il centro di Vienna può diventare una fornace. Per fortuna si può trovare riparo nei boschi, subito fuori città. In generale la città si può visitare quasi tutto l’anno, perchè le temperature medie sono accettabili. Gennaio e febbraio sono i mesi più freddi; la temperature media è di poco superiore allo zero, anche di giorno; di notte scende tranquillamente 4-5 gradi sotto zero. A marzo la temperatura media arriva a 5 gradi, che diventano 10 ad aprile e 15 a maggio. Giugno, luglio e agosto sono i mesi più caldi, anche se difficilmente si superano i 25 gradi di media. Settembre, ottobre e novembre sono molto simili ai mesi primaverili; a dicembre è freddo, ma compenserete con la magia del Natale a Vienna.I cittadini italiani possono entrare in Ungheria senza alcuna restrizione con la sola carta d’identità valida per l’espatrio o il passaporto in corso di validità. Invitiamo coloro in possesso della carta d’identità rinnovata con timbro di proroga di rifarla prima della partenza.

Sicurezza: una vacanza tranquilla a Vienna
Tra le capitali europee, Vienna è una delle più tranquille. I pericoli sono quelli classici di ogni città in cui si affollano i turisti. Borseggiatori, ladri di oggetti lasciati in auto, gente che approfitta della distrazione dei turisti che lasciano incustodite telecamere, macchine fotografiche e telefonini. Anche a Vienna, quindi, basta seguire delle semplici indicazioni per evitare di rovinarsi la vacanza. Non portatevi dietro il passaporto e le carte di credito che non vi servono; lasciate tutto nella cassaforte dell’hotel e fatevi consegnare una ricevuta. Evitate di far vedere che avete molti soldi in tasca; non appoggiate il telefonino bene in vista se vi allontanate. Chiudete bene le borse nel Metro e nei luoghi molto affollati. Attenzione alle persone che si avvicinano per offrirvi prodotti in vendita: molte volte sono abili borseggiatori. Se vi capita di essere controllati in centro città da cosiddetti “Kriminalpolizisten” [“agenti di polizia giudiziaria”] senza un motivo reale, è probabile che si tratti di un impostore. Fatevi esibire il distintivo.

Fuso orario
Nessuna differenza con l’Italia

Moneta ufficiale in Austria
La moneta ufficiale è l’euro, come nel resto del territorio austriaco. Le banche di Vienna sono in genere aperte dal lunedi al mercoledi e il venerdi dalle 8 alle 15; il giovedi dalle 8 alle 17.30.
Le carte di credito sono accettate ovunque.

Orari dei negozi a Vienna
In Austria gli orari dei negozi sono liberi e a discrezione dei commercianti. Di solito sono aperti dal lunedì al venerdì dalle 8:00 fino alle 18:30, mentre il sabato fino alle alle 12:00 oppure le 17:00. Nelle principali città rimangono aperti anche sabato pomeriggio. A Vienna, soprattutto al centro, sono aperti dal lunedì al venerdì fino alle 21.

Telefonare da e verso l’Austria – i prefissi telefonici
Per farvi chiamare dall’Italia durante il vostro soggiorno in Austria devono comporre lo 0043 seguito dal prefisso della provincia (quello di Vienna è 1) senza lo zero, più il numero dell’abbonato. Per telefonare in Italia dall’Austria bisogna comporre lo 0039 seguito dal prefisso della provincia, più il numero dell’abbonato. Per chiamare dalle cabine pubbliche ci vogliono monete oppure una carta telefonica (Telefonkarte) acquistabile presso gli uffici postale o le tabaccherie. I cellulari italiani attivano automaticamente il roaming quando si entra in territorio austriaco, attenti alle vostre tariffe. L’Austria fa parte della Zona 1, quindi la telefonata costa circa 1 euro al minuto.